Ossobuco alla milanese con risotto

La ricetta di Barbara

Tempo di preparazione 30 minuti

Tempo di cottura 2 ore

difficoltà: media

ossi buchi7low

Ingredienti per 2 persone

2 tranci di stinco di vitello alti 4 cm. (circa 300 gr l’uno) anche detti “ossobuco”, con tanto midollo

Farina bianca

30 g. di burro

spicchietto d’aglio in camicia

mezza cipolla tritata

mezza carota tritata

400ml di brodo (verdure o carne, NON di dado!!!)

1 bicchiere di buon vino bianco

Sale Per la “gremolada”

Buccia di un limone grattugiata

1 punta di spicchio di aglio (non indispensabile)

Una manciata di foglie di prezzemolo tritate

Infarinare gli ossibuchi e tagliare con un coltello la membrana esterna in 4-5 punti, in modo che non si arriccino in cottura. In un tegame largo far sciogliere il burro con lo spicchio d’aglio, mettere gli ossibuchi leggermente infarinati, rosolarli a fuoco vivace su entrambi i lati, voltandoli senza pungerli.

ossi buchi 1bis
Una volta sigillata la carne, toglierla dalla padella e far soffriggere la cipolla e la carota nel fondo rimasto aggiungendo un goccino d’acqua per non bruciarli; dopo 10 minuti aggiungere gli ossibuchi e far insaporire per altri 5 minuti, aggiungendo sale e pepe.

 

 

Ossi buchi 2Versare nella padella il vino e lasciar evaporare l’alcool per 10 minuti, finché si riduce almeno della metà. Poi aggiungere metà del brodo (tenere da parte il resto se dovesse asciugarsi troppo), arrivando quasi al livello dell’ossobuco, coprire il tegame e portare a cottura a fuoco lento per un’ora e mezza. La carne dovrà sfaldarsi. Se il sughetto risultasse troppo liquido basta togliere la carne dalla padella e far stringere il sugo quanto basta a fuoco vivace.

ossi buchi 6

 

Cinque minuti prima di servire, aggiungere la “gremolada”, ossia un trito di buccia gialla di limone, prezzemolo, aglio. Ovviamente, servire con risotto alla milanese, cospargendo il risotto con il sughetto.

 

 

Ossi buchi1Il mio brodo è fatto con biancostato di manzo, cipolla, carota, peperone rosso, gambo di finocchio, chiodi di garofano e sale. Con il brodo faccio gli ossibuchi, il risotto, e del fantastico dado casalingo congelar da usare all’occorrenza. Con la carne del biancostato faccio i Mondeghili (che surgelo pronti da friggere come salvavita nelle serate in cui faccio tardi al lavoro o in palestra!!!)

Gli ossibuchi sono ottimi anche con la polenta!

ossi buchi polenta

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *