Crostata di frutti di bosco con crema pasticcera

La ricetta di Barbara

Metti che sei invitata a cena dai tuoi amici, ad esempio sabato sera. Metti che venerdì sera non avevi a casa nulla che bastasse per portare avanti la preparazione di un dolce con cui omaggiare i tuoi ospiti. Metti che poi sabato mattina hai una visita inaspettata che ti impedisce di uscire a fare la spesa, e metti anche che hai un pranzo più pomeriggio in giro per il centro tra amiche. Riesci a fare la spesa prima di tornare a casa e, accidenti, sono già le 18! Un’ora per la torta, un’ora per doccia-capelli-trucco-vestirsi, mezz’ora per arrivare a casa degli amici. La soluzione è la crostata di frutti di bosco con Crema pasticcera, giuro che basta un po’ di organizzazione e di testa, e in un’ora è fatta!

Ingredienti per la Pasta frolla

250g Farina

150g Burro

100g Zucchero

2 Tuorli grandi

Preparazione

Nel robot da cucina unire Farina+burro+zucchero e azionare il mixer fino ad ottenere una consistenza sabbiosa.

Aggiungere i tuorli e far andare per 40-50 secondi, fino ad ottenere una palla.

Compattare e fare il gesto di impastare per una, massimo due volte per amalgamare l’impasto, lavorando velocemente. Stendere nelle dimensioni e nello spessore desiderato, congelare quello che avanza (magari già steso, così poi si scongela più in fretta) o farci dei biscotti per guarnire. Non serve che riposi in frigo, ma se nel frattempo scaldate il forno è meglio che resti al fresco fino al momento di entrare in forno. Bucherellare la superficie e cuocere a bianco (con fagioli o perline di ceramica per non farla gonfiare) per 15-20 minuti a 180 gradi, poi toglierei perline di ceramica e cuocere altri 10-15 minuti fino a doratura.

Ingredienti per la crema pasticcera

100gr latte intero

40gr tuorli

10gr amido di mais

30gr zucchero

I semi di 1 metà di mezzo baccello di vaniglia

Una grattata di scorza di limone

Raddoppiare le dosi degli ingredienti.

Mettere in freezer una ciotola capiente, in pirex o in metallo.

Unire in un pentolino tuorli, amido, zucchero, scorza di limone. Mescolare bene con una frusta evitando i grumi.

A parte, scaldare il latte con la vaniglia fino al primo bollore, poi versarlo nel pentolino amalgamandolo al composto di uova.

Rimettere sul fuoco. Cuocere ancora qualche minuto e, appena la crema comincia ad addensarsi, prendere la ciotola dal freezer e versarci dentro la crema. Questo abbatterà la temperatura della crema, perché se l’uovo prende una temperatura troppo alta cuoce troppo e poi sa di “freschino”.

Se necessario, mettere due dita d’acqua fredda nel lavandino e immergervi la ciotola. Ora bisogna mescolare fortissimo con la frusta, per raffreddare il più possibile la crema e renderla bella lucida.

Quando è tiepida, spargerci sopra una spolverata di zucchero e lasciar raffreddare completamente.

Per il trasporto, e per ovviare alla temperatura ancora tiepida di torta e crema, ho messo la crema in una tasca da pasticceria (ma poteva essere un tupperware qualsiasi) e ho montato la torta a casa dei miei amici appena finita la cena, quando hanno messo su il caffè.

Ho messo la crema sulla torta, e poi ho aggiunto la frutta (che deve essere di alta qualità) e le stelline di pasta avanzata.

Fragrante, friabile e fresca, adatta ad ogni occasione!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *